👉🏻 Sei disoccupato? Scopri i nuovi corsi per il 2024!

HomeNewsDifferenze tra OSS e OSA: distinzioni e caratteristiche
Differenze tra OSS e OSA: distinzioni e caratteristiche

Differenze tra OSS e OSA: distinzioni e caratteristiche

Le differenze tra Operatore Socio Sanitario (OSS) e Operatore Socio Assistenziale (OSA) risiedono principalmente nell’ambito di intervento e nelle competenze specifiche che ciascuna figura professionale possiede, nonché nelle diverse strutture in cui sono abilitati a operare. Entrambi svolgono un ruolo cruciale nell’assistenza a persone che si trovano in situazioni di vulnerabilità, ma con enfasi su aspetti diversi della cura e del sostegno.

Differenze tra OSS e OSA. Chi sono e che mansioni hanno i professionisti sanitari OSS e OSA?

La differenza sostanziale tra l’Operatore Socio-Sanitario (OSS) e l’Operatore Socio-Assistenziale (OSA) risiede principalmente nel contesto di lavoro e nel tipo di assistenza che sono qualificati a fornire, nonché nelle competenze acquisite attraverso la loro formazione.

L’OSS è una figura professionale che opera sia nel settore sanitario che in quello sociale, avendo competenze che gli permettono di intervenire in entrambi gli ambiti. Questo operatore è in grado di assistere la persona in vari contesti, inclusi gli ospedali, le case di cura, e i servizi domiciliari, supportando il personale sanitario nella somministrazione delle terapie, nella sorveglianza, e nella tutela dell’igiene e della sicurezza sanitaria. L’OSS si occupa di assistenza diretta al paziente, contribuendo alla sua riabilitazione e al recupero funzionale, nonché alla soddisfazione dei bisogni primari, come l’alimentazione, l’igiene personale e il movimento.

L’OSA, d’altra parte, opera prevalentemente nel settore sociale, concentrandosi maggiormente sull’assistenza e il supporto alla persona in ambienti non strettamente sanitari, come centri diurni, strutture residenziali per anziani o disabili, e servizi a domicilio. Sebbene possa occuparsi di alcuni aspetti dell’assistenza fisica, la sua attenzione è più orientata verso il sostegno sociale e il benessere psicologico degli assistiti, promuovendo la loro integrazione sociale e lavorando a stretto contatto con le famiglie e con le reti di supporto comunitario.

Chi è e cosa fa l’OSA

Per comprendere tutte le differenze tra OSS e OSA è necessario prima conoscere le loro caratteristiche. La professione di Assistente Socio-Assistenziale (OSA) nasce al termine di un percorso formativo articolato in 700 ore, al cui epilogo si ottiene una certificazione che attesta una qualifica mirata. L’ambito di azione di questi professionisti è ampio: si estende dall’offrire supporto nelle routine domestiche fino alla gestione delle esigenze igienico-sanitarie degli assistiti, elementi fondamentali per garantire un’adeguata qualità della vita.

L’ambito di lavoro per un OSA può variare significativamente: dalle strutture specializzate nel sostegno socio-assistenziale fino all’ambiente domestico, dove opera in sinergia con altre figure professionali focalizzate sul benessere complessivo della persona assistita. La peculiarità del suo ruolo risiede nell’assistenza personalizzata, che si concretizza nel facilitare le relazioni interpersonali dell’assistito e nel promuovere un’integrazione armonica con l’ambiente circostante. È rilevante sottolineare che, pur non avendo prerogative infermieristiche, il suo contributo ha una valenza socioculturale di spessore.

Per chi aspira a un’evoluzione professionale nel settore, l’ottenimento della qualifica di OSA apre la possibilità di approfondire la propria preparazione attraverso ulteriori ore di formazione, al fine di accedere alla qualifica di Operatore Socio-Sanitario (OSS). Dettagli e informazioni aggiuntive su questo percorso di crescita professionale sono disponibili sulla pagina del nostro corso dedicato agli aspiranti OSS.

Chi è e cosa fa l’OSS

L’Operatore Socio-Sanitario (OSS) rappresenta una figura professionale chiave nel panorama assistenziale, introdotta ufficialmente con l’accordo Stato-Regioni nel 2001. Caratterizzata da una prevalente inclinazione verso le competenze infermieristiche, questa figura professionale si distingue per la capacità di inserirsi efficacemente sia nel contesto sanitario che in quello socioassistenziale.

Diversamente dall’Operatore Socio-Assistenziale, l’OSS ha la possibilità di accedere a concorsi pubblici mirati all’inserimento nelle strutture ospedaliere e nei servizi infermieristici, ampliando notevolmente il raggio delle opportunità lavorative.

La missione dell’Operatore Socio-Sanitario si articola nel contributo attivo al benessere complessivo dell’individuo assistito, abbracciando aspetti fisici, psicologici e sociali. Questa figura professionale si dedica a un’ampia varietà di interventi, personalizzati in base alle esigenze dell’assistito, con l’obiettivo di promuovere una qualità di vita ottimale.

Il riconoscimento della qualifica di OSS, conseguibile con i corsi oss di ISFOP attraverso percorsi formativi accreditati e validati dalla Regione Sardergna, apre le porte a una vasta gamma di impieghi. Gli OSS possono esercitare la loro professione sia in contesti sanitari che socioassistenziali, operando indistintamente all’interno di strutture pubbliche o private. Questo aspetto sottolinea l’importanza di una formazione qualificata, come quella offerta dalla nostra istituzione, che garantisce non solo l’acquisizione di competenze specifiche ma anche un’effettiva employability nel settore.

Vuoi diventare OSS?

Se pensi di voler diventare Operatore Socio Sanitario (OSS) e prenderti cura degli altri allora non perdere tempo, iscriviti subito al corso ISFOP con Qualifica della Regione Sardegna per diventare OSS (sedi formative Cagliari, Sanluri, Oristano, Nuoro, Olbia)

Share:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Quanto guadagna un OSS operatore socio sanitario? Se stai considerando una carriera come Operatore Socio Sanitario (OSS) in Italia o...
  • News
  • Gennaio 29, 2024
Nell’ambito della formazione professionale, il “processo di individuazione e validazione delle competenze” riveste un ruolo cruciale. Questo processo, accuratamente gestito...
  • News
  • Gennaio 7, 2024
Sapere come diventare OSS Operatore Socio Sanitario è di fondamentale importanza se si decide di avviarsi verso una delle professioni...
  • News
  • Gennaio 4, 2024