👉🏻 Sei disoccupato? Scopri i nuovi corsi per il 2024!

HomeNewsIndividuazione e Validazione delle Competenze: una guida al ruolo del RIVAC e alle tecniche di valutazione
Individuazione e Validazione delle Competenze: una guida al ruolo del RIVAC e alle tecniche di valutazione

Individuazione e Validazione delle Competenze: una guida al ruolo del RIVAC e alle tecniche di valutazione

Nell’ambito della formazione professionale, il “processo di individuazione e validazione delle competenze” riveste un ruolo cruciale. Questo processo, accuratamente gestito dal Responsabile dell’Individuazione e della Validazione delle Competenze (RIVAC), è essenziale per garantire che le competenze acquisite siano riconosciute e validate efficacemente.

  1. Cosa fa un RIVAC, responsabile per l’individuazione e la valutazione delle competenze?
  2. Chi sono i responsabili della pianificazione e realizzazione di attività valutative?
  3. Importanza del processo di individuazione e validazione.
  4. Come Diventare RIVAC, Responsabile Individuazione e Validazione delle Competenze
  5. Quanto costa un corso RIVAC?
  6. Vuoi avere maggiori informazioni sulla professione di RIVAC, responsabile dell’Individuazione e della Validazione delle Competenze, compila il form e sarai ricontattato dalla nostra segreteria studenti.

RIVAC, l’importanza e la professione del responsabile per l’individuazione e la validazione delle competenze.

Il RIVAC, figura chiave in questo processo, viene designato dalla Regione e deve possedere specifici requisiti professionali. Solo dopo aver completato una formazione dedicata, questi professionisti sono abilitati a guidare il percorso di individuazione e validazione delle competenze. Il loro ruolo è duplice: da un lato, progettano e offrono servizi per l’identificazione delle competenze; dall’altro, garantiscono il rispetto delle procedure regionali e dei principi nazionali nel processo di validazione.

Cosa fa un RIVAC, responsabile per l’individuazione e la validazione delle competenze?

Una parte fondamentale del lavoro del RIVAC è l’accertamento delle competenze acquisite in contesti non formali ed informali. Questo viene fatto tramite l’analisi del “Documento di trasparenza” e, se necessario, attraverso valutazioni dirette come colloqui o prove prestazionali, spesso in collaborazione con esperti di settore. Inoltre, il RIVAC Responsabile dell’Individuazione e della Validazione delle Competenze ha il compito di sviluppare strumenti di valutazione che verifichino il possesso delle competenze relative a specifiche qualificazioni.

Chi sono i responsabili della pianificazione e realizzazione di attività valutative?

La figura del responsabile della pianificazione e realizzazione di attività valutative rappresenta un altro aspetto cruciale di questo processo. Come stabilito dalla D.G.R. 33/9 del 30/06/2015, questo professionista è il responsabile tecnico-metodologico del processo, assicurando l’accompagnamento e il supporto nella ricostruzione delle esperienze professionali e nella pianificazione delle attività valutative.

Importanza del processo di individuazione e validazione.

Il “processo di individuazione e validazione delle competenze” è un aspetto vitale nel riconoscimento delle capacità professionali acquisite in contesti diversi, assicurando che queste siano adeguatamente valutate e riconosciute. La figura del RIVAC, insieme al Tecnico della pianificazione, svolge un ruolo fondamentale in questo processo, garantendo che le competenze siano valutate in modo accurato e conforme agli standard regionali e nazionali.

Come Diventare RIVAC, Responsabile Individuazione e Validazione delle Competenze

Per diventare RIVAC, Responsabile dell’Individuazione e della Validazione delle Competenze, è fondamentale soddisfare specifici requisiti di partecipazione e completare un percorso di certificazione. Questi requisiti sono stati stabiliti dalla Legge in linea con quanto previsto dal livello EQF 5.

I requisiti minimi di accesso per intraprendere questa carriera e partecipare al corso di formazione RIVAC organizzato da ISFOP, Istituto Sardo Per la Formazione Professionale sono:

  • Titolo di studio: è necessario possedere un Diploma di Scuola Secondaria Superiore.
  • Esperienza professionale: è richiesta un’esperienza documentata di almeno 5 anni, anche non continuativi, nella realizzazione di azioni di orientamento specialistico. Questa esperienza è cruciale per garantire una base solida di conoscenze e competenze nel settore.

Una volta soddisfatti questi criteri, i candidati possono accedere al corso di certificazione. Al termine del corso, agli allievi che avranno frequentato almeno l’80% del monte ore complessivo e superato l’esame finale, verrà rilasciata la Certificazione delle Competenze. Questo attestato è emesso dalla Regione Autonoma della Sardegna e fa riferimento alla specifica Area di Attività e Unità di Competenze ADA UC 257582 548, la quale identifica il profilo professionale del Tecnico responsabile dell’orientamento.

Quanto costa un corso RIVAC?

Per quanto riguarda i costi, la quota di partecipazione al corso di formazione ISFOP è di € 1100,00.

Diventare un RIVAC è un percorso che richiede dedizione, esperienza e formazione specifica. È una carriera impegnativa ma estremamente gratificante per coloro che sono appassionati di orientamento professionale e di sviluppo delle competenze. Questo ruolo svolge una funzione cruciale nel riconoscimento e nella validazione delle competenze professionali, contribuendo in modo significativo alla carriera e allo sviluppo delle persone nel mercato del lavoro.

Vuoi avere maggiori informazioni sulla professione di RIVAC, responsabile dell’Individuazione e della Validazione delle Competenze.

Compila il form e sarai ricontattato dalla nostra segreteria studenti.

    Share:

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    You May Also Like

    Le differenze tra Operatore Socio Sanitario (OSS) e Operatore Socio Assistenziale (OSA) risiedono principalmente nell’ambito di intervento e nelle competenze...
    • News
    • Marzo 20, 2024
    Quanto guadagna un OSS operatore socio sanitario? Se stai considerando una carriera come Operatore Socio Sanitario (OSS) in Italia o...
    • News
    • Gennaio 29, 2024
    Sapere come diventare OSS Operatore Socio Sanitario è di fondamentale importanza se si decide di avviarsi verso una delle professioni...
    • News
    • Gennaio 4, 2024